Una macchina in moto col freno tirato
28 Aprile 2021
Save the date “Incontro tra comunità di pratiche – Progetto GRASE”
1 Maggio 2021
Vedi tutti

Webinar “Nuove frontiere del Diversity Management”

Progetto co-finanziato dall’Unione Europea

FONDO ASILO MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-202 – OBIETTIVO SPECIFICO 2 “Integrazione/Migrazione legale”
ON 3 “Capacity building – lett.m) scambio di buone Pratiche – Inclusione sociale ed economica SM”
PROGETTO DIMICOME
Diversity Management e Integrazione: Competenze dei Migranti nel mercato del lavoro (PROG-2195) – CUP H79F18000400009

Nuove frontiere del Diversity Management

La valorizzazione delle risorse umane immigrate come chiave di volta di un’economia inclusiva e sostenibile

Webinar

29 aprile 2021, ore 11.00-13.00

Un salto di qualità nell’approccio all’immigrazione: un Booklet per le imprese e le altre organizzazioni di lavoro

Laura Zanfrini, Responsabile Settore Economia e Lavoro della Fondazione ISMU

 

Una macchina in moto col freno tirato: una ricerca sulle pratiche di Diversity Management nelle aziende italiane

Massimiliano Monaci, Collaboratore Settore Economia e Lavoro della Fondazione ISMU

 

Le imprese lombarde di fronte alle risorse umane immigrate: alcune buone pratiche aziendali

Introduce e modera

Jean Marie Del Bo, Vicedirettore, Il Sole 24 Ore

Intervengono

Beatrice Carlorosi, Talent Learning and Development Director, NH Hotel Group

Michele Colasanto, Presidente, Istituto Auxologico Italiano

Sonia Piccinali, Referente Formazione e Tirocini, SCAME Parre SpA

Francesco Reale, Segretario Generale, Fondazione Adecco per le Pari Opportunità

 

Dibattito

In concomitanza con il Webinar saranno resi disponibili e scaricabili alla pagina del progetto DimiCome

 

  • Il volume Una macchina in moto col freno tirato. La valorizzazione dei migranti nelle organizzazioni di lavoro, di Massimiliano Monaci e Laura Zanfrini, che presenta e discute i risultati dello studio
  • Il Booklet Il Diversity Management per le risorse umane immigrate. Booklet per le imprese e le altre organizzazioni di lavoro, di Laura Zanfrini e Massimiliano Monaci, che offre indicazioni volte a incrementare la consapevolezza e le capacità di azione delle organizzazioni e dei loro stakeholder nel campo dell’integrazione e valorizzazione delle risorse umane con background migratorio

ISCRIZIONI CHIUSE

Il Webinar

A livello internazionale, il Diversity Management si sta sempre più imponendo come approccio alla gestione delle risorse umane in grado di generare “valore condiviso”, favorendo il riconoscimento e la valorizzazione di differenti abilità, predisposizioni, esperienze e identità a beneficio sia delle persone, sia delle strategie e prestazioni organizzative, sia della coesione sociale e della qualità della vita nelle comunità. Prendere sul serio la sfida della diversità negli attuali contesti di lavoro significa oggi anche insistere sulla necessità di applicare queste attenzioni ai processi di inclusione e integrazione dei lavoratori immigrati in un’ottica di valorizzazione competitiva del loro capitale umano. Il Webinar

La valorizzazione delle risorse umane immigrate come chiave di volta di un’economia inclusiva e sostenibile

promosso nell’ambito del progetto FAMI DimiCome – Diversity Management e Integrazione. Le competenze dei Migranti nel mercato del lavoro (PROG-2195) – CUP H79F18000400009, si colloca nella scia di un impegno pluriennale del Settore Economia e Lavoro di Fondazione ISMU per contribuire allo “svecchiamento” del modello italiano di integrazione e intende favorire l’emersione e la valorizzazione del potenziale dell’immigrazione attraverso la crescita della partecipazione al mercato occupazionale e, insieme, dei livelli di produttività dei lavoratori immigrati, nella prospettiva di una economia più equa, inclusiva e competitiva.

Il Webinar sarà l’occasione per la presentazione di un ampio studio condotto in cinque regioni italiane con l’ambizione di contribuire, attraverso l’analisi e la valorizzazione di un ricco repertorio di esperienze aziendali, alla trasformazione in senso inclusivo delle organizzazioni del mercato del lavoro. Un’evoluzione che richiede pratiche di reclutamento più attente alle specifiche abilità e competenze dei migranti – e più consapevoli del loro valore – e la capacità di incentivare strategicamente l’espressione della “diversità” del capitale umano impiegato, mediante innanzitutto il rafforzamento del livello di conoscenza e competenza nel campo del Diversity Management per l’integrazione e la valorizzazione delle risorse umane con un background migratorio.

La riflessione sarà arricchita dalle presentazioni di alcune aziende – eterogenee per dimensioni, settore di attività e collocazione geografica – che hanno partecipato all’approfondimento realizzato in Lombardia, condividendo le loro esperienze nei campi della gestione delle risorse umane, del welfare aziendale, della responsabilità e cittadinanza d’impresa.

Progettato a ridosso di due grandi crisi – quella finanziaria e quella dei rifugiati – con le loro sollecitazioni a un cambiamento di paradigma nel pensare il significato della presenza immigrata e il relativo ruolo delle imprese, il progetto DimiCome e lo studio sulle pratiche di Diversity Management assumono oggi una valenza ancor più profonda nel nuovo inatteso scenario che si è aperto “grazie” alla pandemia, in cui ci è dato constatare con un’immediatezza senza precedenti come scelte organizzative strategiche e consapevoli possano concorrere alla ricerca del bene comune, alla sostenibilità nel tempo dei modelli di sviluppo, alla creazione di nuove forme di governance delle interdipendenze globali.

 

Per informazioni

Valeria Alliata: v.alliata@ismu.org
Cecilia Lindenberg: c.lindenberg@ismu.org