Libro Bianco sul governo delle migrazioni economiche – Comunicato stampa 24.1.2023
23 Gennaio 2023
Webinar “Non in vendita. La religione come arma di ricatto e come strumento di riscatto tra le giovani nigeriane vittime di tratta”
1 Febbraio 2023

Progetto “Osservatorio Antidiscriminazioni e Piano Antidiscriminazioni Milano”

Co-progettazione e co-gestione dell’Osservatorio Antidiscriminazioni
ed elaborazione del P.A.M.I. del Comune id Milano

Il carattere plurale e cosmopolita di Milano è ormai un elemento costitutivo dell’identità della città.
La sfida della gestione della diversità non può più prescindere dall’implementazione di un sistema di prevenzione e contrasto delle discriminazioni che, come dimostrano le evidenze raccolte dalle principali Agenzie europee e internazionali per i diritti fondamentali, fanno parte dell’esperienza quotidiana di molti cittadini e gruppi che affrontano in modo cumulativo e in forme multiple e intersezionali esclusione, molestie, crimini d’odio.

Queste situazioni sono vettori di un sistema di iniquità: da un lato impattano sulla vita degli individui minando il pieno esercizio e godimento dei loro diritti di cittadinanza, dall’altro amplificano e riproducono condizioni di subordinazione sociale, economica e culturale, con un effetto moltiplicatore in termini di costi sociali ed economici.

La multidimensionalità e intersezionalità delle discriminazioni rende necessari interventi integrati, trasversali e di sistema che coinvolgano istituzioni ed enti del terzo settore e attraversino la città. Contrastare il carattere insidioso, spesso invisibile e persino non intenzionale dei processi discriminatori implica, pertanto, un confronto tra gli attori locali e non può essere efficace senza il concreto impegno del Comune di Milano.

Da queste considerazioni prende forma il percorso di strutturazione del Piano e dell’Osservatorio, nato dalla collaborazione tra il Comune di Milano e Fondazione ISMU, ICEI e WeWorld, attraverso un processo partecipato che coinvolge associazioni ed enti rappresentativi della società civile, i quali spesso sono i primi a identificare processi e pratiche discriminatorie concrete.

La co-progettazione costituisce il volano per programmare e definire le linee di indirizzo e le attività del Piano mentre l’Osservatorio sarà il luogo di raccolta di dati, di studi sistematici e di monitoraggio dei fenomeni discriminatori.

L’attività di ricerca, raccolta ed elaborazione dati è infatti, premessa indispensabile per progettare politiche pubbliche più efficaci.

Obiettivi

Obiettivo dell’Amministrazione Comunale di Milano è la promozione della parità effettiva dei diritti e delle opportunità per tutt*,
attraverso la prevenzione e il contrasto di qualsiasi forma di discriminazione

 

Obiettivi specifici 

  1. promuovere una cultura della rilevazione analitica delle discriminazioni; migliorare e produrre conoscenze oggettive e contestualizzate per far emergere il fenomeno e rilevarne la dimensione strutturale e sistemica
  2. coordinare, qualificare, valorizzare e supportare le attività degli attori del territorio
  3. accompagnare lo sviluppo della politica locale e costruire un piano di intervento.

Attività

FASE 1 – Co-progettazione

Azione 1. Desk Research

Azione 2. Processo Partecipato

Azione 2.1. Mappatura
Azione 2.2. Realizzazione di almeno 3 sessioni plenarie
Azione 2.3. Costituzione di almeno 3 tavoli/gruppi di lavoro

Azione 3. Azioni Integrative. Facilitazione e comunicazione

Azione 4. Stesura e condivisione del piano

 

FASE 2 – Lancio del piano e divulgazione

Azione 5. Avvio della campagna di promozione del piano

 

FASE 3 – Implementazione del piano, istituzione e cogestione dell’Osservatorio

Azione 6. Istituzione e attivazione dell’Osservatorio

L’Osservatorio come organismo tecnico, collegiale, integrato con le strutture amministrative (CUG, Direzioni e Assessorati) opererà per l’attuazione delle attività previste nel P.A. e si configurerà come strumento di coordinamento e programmazione territoriale delle politiche pubbliche con un approccio basato su evidenze empiriche. Le azioni dell’Osservatorio saranno meglio precisate in fase di co-progettazione

Azione 7. Formazione e aggiornamento degli attori locali

sulla base dei fabbisogni rilevati saranno realizzati percorsi formativi modulati in base al target e alle competenze già in essere. L’azione sarà definita sulla base dei fabbisogni che emergeranno nel corso del processo

Azione 8. Programmazione di eventi informativi e di sensibilizzazione della cittadinanza sulle discriminazioni

Azione 9. Attività di networking a livello locale nazionale ed europeo

 

Durata: 21 mesi dal 4 aprile 2022 (data di sottoscrizione della convenzione)
al 31 dicembre 2023 (termine ufficiale delle attività)

Progetto finanziato da

logo comune_Milano_II

Partnership ATI

Logo_ismu_rit
_ICEI-main-logo-retina
We_world_INSTITUTIONAL LOGO - COLOR