Pubblicazioni Europa
20 Luglio 2020
Guida alla classe plurilingue
20 Luglio 2020
Vedi tutti

Progetto “INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione”

3d low-poly people at street with connections.

Il progetto INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione, ha l’obiettivo di supportare il percorso verso l’autonomia di 100 beneficiari di protezione internazionale, attraverso la coprogettazione di Piani individuali in grado di offrire un sostegno concreto per la ricerca di un alloggio anche in forme di condivisione, per l’avviamento al lavoro e per percorsi efficaci di socializzazione nel contesto di residenza.

Il progetto nel dettaglio

 

INSIDE AUT – Reti e sentieri verso l’integrazione

 

ENTE FINANZIATORE

Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020 (PROG-3284)

 

ENTE CAPOFILA

Tamat ong

 

PARTNER

Fondazione ISMU
Arci solidarietà Ora D’Aria
Coordinamento delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale delle Marche
Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione Coop. Sociale Onlus
Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus – CEFA
ARCI Comitato territoriale di Foggia
Antoniano Onlus della Provincia di S. Antonio dei Frati Minori
Associazione I Tetti Colorati Onlus
ISCOS – Istituto Sindacale di Cooperazione allo Sviluppo Marche Onlus
INTRA Cooperativa sociale Onlus
Comitato Provinciale Arci Avellino

 

DESTINATARI
  • migranti (cittadini paesi terzi) regolarmente soggiornanti in Italia titolari di protezione internazionale fuoriusciti dal sistema di accoglienza
  • operatori dei centri di accoglienza dei beneficiari
  • persone appartenenti al mondo delle associazioni, delle imprese, delle istituzioni e della cittadinanza

 

AMBITI TERRITORIALE

Ancona, Avellino, Bologna, Foggia, Milano, Perugia, Ragusa, Sondrio, Varese

 

OBIETTIVI

Gli obiettivi del progetto sono volti a supportare il percorso verso l’autonomia di 100 beneficiari di protezione internazionale in nove territori locali attraverso la coprogettazione di Piani individuali in grado di offrire un sostegno concreto, anche di natura psicologica, per la ricerca e la gestione, anche in condivisione, di un alloggio; per l’avviamento al lavoro e per percorsi efficaci di socializzazione nel contesto di residenza, con il coinvolgimento anche della società̀ civile, delle imprese e delle comunità̀ di migranti.

 

AZIONI
  • laboratori di inclusione (LabIn): 10 LabIn nelle 7 regioni di riferimento per un totale di 30 Moduli formativi
  • percorsi individuali (PIn) accompagnati da tutor in stretta collaborazione con gli operatori del centro di accoglienza del destinatario e il destinatario stesso per il supporto psicologico, la ricerca e gestione di un appartamento, l’inserimento lavorativo, l’inserimento sociale
  • moduli per l’implementazione di procedure per la fuoriuscita dal sistema di accoglienza (realizzazione di 5 laboratori residenziali della durata di 2 giornate ciascuno il cui esito saranno delle Linee guida per la realizzazione di pratiche di fuoriuscita e di supporto all’autonomia).

Il progetto prevede la sperimentazione del modello proposto su 7 regioni: Lombardia (Milano, Varese, Sondrio), Emilia Romagna, Marche, Umbria, Campania, Puglia, Sicilia.

 

ATTIVITÀ ISMU

All’interno del progetto ISMU si occupa

  • della progettazione e conduzione di cinque laboratori residenziali della durata di due giorni
  • dello sviluppo di una ricerca su linee-guida per la realizzazione di pratiche di fuoriuscita e di supporto all’autonomia, a partire dall’esito dei laboratori e dall’analisi dei dati che verranno raccolti in tutti i territori.

 

DURATA

20 mesi (maggio 2020 – dicembre 2021)