Webinar “Non in vendita. La religione come arma di ricatto e come strumento di riscatto tra le giovani nigeriane vittime di tratta”
1 Febbraio 2023
Aperte le iscrizioni ai corsi Ditals febbraio-maggio 2023
2 Febbraio 2023
Webinar “Non in vendita. La religione come arma di ricatto e come strumento di riscatto tra le giovani nigeriane vittime di tratta”
1 Febbraio 2023
Aperte le iscrizioni ai corsi Ditals febbraio-maggio 2023
2 Febbraio 2023

Presentazione del progetto AKELIUS per l’apprendimento dell’italiano L2

Presentazione del progetto AKELIUS per l’apprendimento dell’italiano L2

Mercoledì 8 febbraio, ore 16.30-17.30

 

UNICEF in collaborazione con Fondazione Akelius e con la partnership di Fondazione ISMU, promuove il progetto di diffusione e utilizzo della piattaforma Akelius (https://languages.akelius.com/) per l’insegnamento dell’italiano L2 nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, anche come strumento per far fronte alle emergenze umanitarie in corso.

La piattaforma Akelius è in sperimentazione in 10 Paesi e consente l’insegnamento di 9 lingue, tra cui ovviamente l’italiano. Il progetto offre alle e ai docenti la possibilità di integrare i corsi di italiano L2 con gli strumenti di facilitazione linguistica offerti dalla piattaforma, mettendo a disposizione delle scuole i tablet da utilizzare con gli alunni durante le attività svolte con la piattaforma.

Per l’a.s. 2022/23 UNICEF e Fondazione ISMU stanno lavorando congiuntamente per promuovere il progetto sul territorio nazionale. L’adesione da parte delle scuole al progetto è volontaria e gratuita.

 

Interventi

Antonio Ferraro, Referente per gli alunni NAI e CNI – UST Milano
Saluti di apertura

Elena Locatelli, Education in Emergency Specialist – UNICEF
L’iniziativa Akelius in Italia livello globale

Emanuela Bonini, Project manager – Fondazione ISMU
Presentazione del progetto Akelius: opportunità e risorse

Sophia Benassila, Skill building consultant – UNICEF
Risultati della sperimentazione pilota a.s. 2021/22

 

Spazio per le domande dal pubblico

 

L’incontro si svolgerà online su piattaforma zoom a questo link >>