Chi vince e chi perde sull’immigrazione in Europa: un primo flash
28 Maggio 2019
Progetto “Coltiviamo l’integrazione”
10 Giugno 2019
Vedi tutti

In aumento gli italiani che vivono all’estero

Futuristic blue globe with connections.

 Comunicato stampa Fondazione ISMU

in occasione della Festa della Repubblica

Milano, 31 maggio 2019

 

Se è vero che l’Italia ormai da anni è diventata Paese di immigrazione, tuttavia sono in aumento anche le emigrazioni verso l’estero di concittadini – compresi i naturalizzati. In particolare sono sempre più numerosi i cittadini italiani che scelgono altri Paesi dell’Unione Europea per vivere e lavorare: in base ai dati Eurostat al 1° gennaio 2018 gli italiani sono il terzo gruppo di cittadini europei che vive in un altro stato membro, dopo i rumeni e i polacchi.

Dal 1° gennaio 2016 al 1° gennaio 2018 i nostri concittadini che hanno scelto di vivere in altro Paese europeo sono cresciuti del 14,3%, passando da 1 milione e 435mila a 1 milione e 640mila residenti in UE. La principale destinazione è la Germania, che accoglie al 1° gennaio 2018 oltre mezzo milione di italiani (578mila), più di un terzo di tutti gli italiani in Europa.

Il Regno Unito, che in termini assoluti è stato scelto da oltre 300mila italiani, registra in termini relativi un incremento significativo nell’ultimo anno (+26%). Il terzo Paese europeo per numero di italiani residenti è la Spagna (221mila); al quarto posto la Francia con oltre 200mila italiani, che però rispetto al 2017 “perde” 2.137 italiani residenti. È in Portogallo che si registra il più alto incremento di italiani – più che raddoppiati in due anni – che da 6mila sono diventati 13mila. Se si considerano anche i Paesi EFTA (European Free Trade Association – Associazione Europea di Libero Scambio), la Svizzera si conferma una “storica” meta italiana: nella confederazione elvetica da tre anni mediamente sono oltre 300mila i concittadini residenti.

 

Cittadini italiani che sono abitualmente residenti in un altro Paese EU al 1° gennaio 2016, 2017, 2018

Fonte: Elaborazioni ISMU su dati Eurostat

 

Cittadini italiani abitualmente residenti in un altro Paese EU/EFTA al 1° gennaio2016-2018

Paese 2016 2017 2018   % per paese   Var % 2017/16 Var %
2018/17
Var % 2018/16
Germania 557.406 566.772 577.468 35,2 1,7 1,9 3,6
Regno Unito 195.720 239.461 300.684 18,3 22,3 25,6 53,6
Spagna 191.618 203.830 221.369 13,5 6,4 8,6 15,5
Francia 195.276 210.831 208.694 12,7 8,0 -1,0 6,9
Belgio 156.779 156.291 155.591 9,5 -0,3 -0,4 -0,8
Olanda 29.492 32.255 35.460 2,2 9,4 9,9 20,2
Austria 25.327 27.290 29.186 1,8 7,8 6,9 15,2
Lussemburgo 20.276 21.345 21.962 1,3 5,3 2,9 8,3
Romania 14.612 14.912 14.867 0,9 2,1 -0,3 1,7
Portogallo 6.130 8.523 12.925 0,8 39,0 51,6 110,8
Irlanda : 12.341 12.486 0,8 : 1,2 :
Svezia 8.553 9.178 9.905 0,6 7,3 7,9 15,8
Danimarca 8.131 9.036 9.613 0,6 11,1 6,4 18,2
Grecia 5.191 5.155 5.304 0,3 -0,7 2,9 2,2
 

Repubblica Ceca

4.160 4.551 4.908 0,3 9,4 7,8 18,0
Ungheria 3.098 3.353 3.576 0,2 8,2 6,7 15,4
Polonia 2.632 3.352 3.443 0,2 27,4 2,7 30,8
Slovacchia 2.358 2.563 2.791 0,2 8,7 8,9 18,4
Finlandia 2.405 2.546 2.606 0,2 5,9 2,4 8,4
Croazia 2.101 2.254 2.408 0,1 7,3 6,8 14,6
Slovenia 1.841 2.062 2.226 0,1 12,0 8,0 20,9
Estonia 732 835 1.016 0,1 14,1 21,7 38,8
Bulgaria 893 907 860 0,1 1,6 -5,2 -3,7
Lituania 263 321 385 0,0 22,1 19,9 46,4
Lettonia 169 187 211 0,0 10,7 12,8 24,9
Islanda 272 304 403 11,8 32,6 48,2
Liechtenstein 1.188 1.190 1.184 0,2 -0,5 -0,3
Norvegia 4.736 5.091 5.455 7,5 7,1 15,2
Svizzera 311.742 316.525 317.267 1,5 0,2 1,8
Totale UE 1.435.163 1.540.151 1.639.944   100,0   7,3 6,5 14,3
Totale UE+EFTA 1.753.101 1.863.261 1.964.253     6,3 5,4 12,0

Fonte: Elaborazioni ISMU su dati Eurostat

 

***

Seguici su: www.ismu.org   –    FACEBOOK  fondazioneismu  –  TWITTER  @Fondazione_Ismu

Per informazioni Francesca Serva, Ufficio stampa ISMU, Via Copernico, 1 – 20125 Milano, 335.5395695, ufficio.stampa@ismu.org