Presentazione e proiezione del film “Abdelinho” – 28.2.2024
20 Febbraio 2024
Per non dimenticare la tragedia di Cutro
26 Febbraio 2024
Presentazione e proiezione del film “Abdelinho” – 28.2.2024
20 Febbraio 2024
Per non dimenticare la tragedia di Cutro
26 Febbraio 2024

Alcuni dati sui cittadini con background migratorio in Lombardia

Al 1° gennaio 2023 i residenti con background migratorio in Lombardia sono 1.176.169 di cui quasi 600.000 sono donne (il 50,8% del totale) mentre il 49,2% sono uomini.

La provincia maggiormente caratterizzata al femminile è quella di Varese, mentre quella maggiormente caratterizzata la maschile è quella di Lodi.

Se consideriamo dove vivono principalmente vediamo che più del 40% si trova in provincia di Milano (il 40,4%) il 12,8% in provincia di Brescia e il 10,3% in quella di Bergamo, mentre in provincia di Sondrio solo lo 0,6%

È interessante notare anche che circa l’11,8% della popolazione residente in Lombardia è di cittadinanza non italiana e addirittura arriva a quasi il 15% in provincia di Milano mentre è decisamente meno in quella di Sondrio, il 6%.

Questi numeri si spiegano anche per il fatto che in provincia di Milano il fenomeno migratorio è più maturo, e si può osservare anche che qui ci sono meno nascite di bambini rispetto ai residenti con cittadinanza non italiana mentre risultano più numerose nelle province di Cremona e di Mantova.

Un ultimo dato interessante riguarda la presenza di ragazzi minorenni fra i non italiani: questi sono più numerosi nella provincia di Lodi, dove si osserva un numero minore   che nelle altre province anche di ultrasessantacinquenni; i minorenni sono invece meno che in tutte le altre zone della Lombardia in provincia di Como, che presenta invece il maggior numero di persone con background migratorio in età lavorativa nella nostra regione.