Privacy

Di seguito le informazioni utili per comprendere la tutela che la Titolare del trattamento, Fondazione ISMU, effettua dei dati personali raccolti attraverso il presente sito.

Nel rispetto ed applicazione dei principi fissati dal Reg. UE 2016/679, la Titolare informa che il sito www.ismu.org è navigabile senza che l’utente fornisca volontariamente alcun dato, ovvero gli è data facoltà di interazione digitale e rilasciarne alcuni.

Nel primo caso verranno raccolti automaticamente solo i dati di navigazione (link alla descrizione cookie).

Tali dati, pur non essendo raccolti al fine di essere associati all’identità dell’utente, potrebbero indirettamente, mediante elaborazione e associazioni con dati raccolti dalla Titolare, consentire la sua identificazione (indirizzo IP o il browser).

Secondariamente, tramite le sezioni sotto indicate, l’utente potrà fornire liberamente dei dati (nome, cognome, data di nascita, sesso, indirizzo fisico, mail, telefono, professione, codice fiscale, curriculum vitae).

Per tutti i dati raccolti, la Titolare garantisce che:

  1. il trattamento avverrà presso la sua sede ed attuato da personale e/o collaboratori esterni debitamente designati quali autorizzati o responsabili del trattamento.

L’elenco completo di questi incaricati può essere richiesto inviando apposita richiesta all’indirizzo email: privacy@ismu.org;

  1. i dati saranno trattati con strumenti automatizzati e cartacei per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti, prevedendo una verifica biennale dei dati conservati al fine di cancellare quelli ritenuti obsoleti, salvo che la legge non preveda obblighi di archiviazione e conservazione diversi;
  2. comunicherà a terze parti questi dati solo per raggiungere il fine per cui sono stati forniti dall’utente e se richiesto dalla legge;
  3. i dati non verranno diffusi o trasferiti fuori dello spazio UE;
  4. specifiche misure di sicurezza sono state adottate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

L’interessato potrà revocare il proprio consenso alla ricezione di comunicazioni da parte della Titolare immediatamente, cliccando sull’apposito link nel footer di ogni mail o inviando una mail a: privacy@ismu.org.

Ai sensi dell’art. 7 del Codice della Privacy e dell’art. 13 GDPR ciascun utente ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei suoi dati personali, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile.

In particolare, l’interessato ha diritto di ottenere:

  1. L’indicazione: dell’origine dei dati personali; della finalità e delle modalità di trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici/informatici; gli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato; dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  2. L’aggiornamento, la rettificazione ovvero l’integrazione dei propri dati;
  3. La cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
  4. L’accesso ai propri dati e cioè la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano;
  5. La limitazione del trattamento;
  6. La portabilità del dato, cioè il diritto di ricevere in formato strutturato i dati personali che lo riguardano.

Inoltre, ha diritto di reclamo all’Autorità di controllo, di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.

In particolare l’interessato ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario commerciale o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione.

Le richieste di cui ai punti precedenti dovranno essere inviate via email: privacy@ismu.org

In particolare per le sezioni:

Lavora con noi

L’utente per candidarsi alle posizioni aperte fornirà i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita, nazionalità, residenza/domicilio, telefono, mail, codice fiscale, professione, titoli di studio, curriculum vitae.

Questi dati:

  1. verranno trattati per la selezione del personale e conservati per un tempo massimo di 30 mesi.
  2. verranno trattati presso la sua sede da personale e/o collaboratori esterni debitamente designati quali autorizzati o responsabili del trattamento.

L’elenco completo di questi incaricati può essere richiesto inviando apposita richiesta all’indirizzo email: privacy@ismu.org

  1. saranno trattati con strumenti automatizzati e cartacei.
  2. verranno comunicati a terze parti solo per raggiungere il fine per cui sono stati forniti dall’utente e se richiesto dalla legge.
  3. non verranno diffusi o trasferiti fuori dello spazio UE.
  4. solo con il consenso dell’utente potranno essere trattati anche per scopi diversi, quali l’invio di comunicazioni informative o la profilazione.
  5. L’interessato potrà revocare il proprio consenso al trattamento inviando una mail a: privacy@ismu.org Ciascun utente ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei suoi dati personali, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intellegibile.

In particolare, l’interessato ha diritto di ottenere:

  1. L’indicazione: dell’origine dei dati personali; della finalità e delle modalità di trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici/informatici; gli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato; dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  1. L’aggiornamento, la rettificazione ovvero l’integrazione dei propri dati;
  2. La cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
  3. L’accesso ai propri dati e cioè la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano;
  4. La limitazione del trattamento;
  5. La portabilità del dato, cioè il diritto di ricevere in formato strutturato i dati personali che lo riguardano;

Inoltre, ha diritto di reclamo all’Autorità di controllo, di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.

In particolare l’interessato ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario commerciale o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione.

Le richieste di cui ai punti precedenti dovranno essere inviate via email: privacy@ismu.org

Newsletter

L’utente ha facoltà di comunicare i propri dati, rilasciando nome, cognome, indirizzo mail, organizzazione, al fine di ricevere informazioni relative alle attività della Titolare, essere aggiornato circa iniziative, eventi, la partecipazione a questionari e/o la ricezione di comunicazioni personalizzate.

L’iscrizione ed il trattamento relativo saranno ritenuti validi fino a quando l’utente non richiederà (tramite apposito link presente in ogni mail) la cancellazione, oppure dopo 12 mesi dall’ultima comunicazione di cui si avrà evidenza di interazione diretta (click, apertura, risposta).

Si informa che la piattaforma utilizzata (mailchimp) consente di rilevare l’apertura di un messaggio e i clic effettuati all’interno della newsletter stessa, unitamente a dettagli relativi all’ip e al browser/device utilizzati . La raccolta di questi dati è fondamentale per il funzionamento dei sistemi di rinnovo implicito del trattamento e parte integrante dell’operatività della piattaforma di invio.

Solo con il consenso dell’utente potranno essere trattati anche per scopi diversi.

Contatti

In caso di invio spontaneo di comunicazioni agli indirizzi e telefoni indicati alla pagina dei contatti, i dati così forniti verranno trattati al fine di rispondere compiutamente alle richieste così avanzate.

La Titolare garantisce che solo in caso di specifico consenso dell’utente, questi dati verranno utilizzati per l’invio di future comunicazioni informative e promozionali via mail, telefono, posta ordinaria o per scopi di profilazione.

Social network

La Titolare per informare, aggiornare, comunicare le proprie attività e progetti, interagire con i propri utenti, utilizza i seguenti canali digitali:

  • FACEBOOK
  • LINKEDIN
  • TWITTER
  • YOUTUBE

A questi mezzi di comunicazione si applicano le stesse garanzie sopra formalizzate, in accordo con quanto stabilito dalle policy privacy adottate da ognuno dei social cui la Titolare ha aderito.

Copyright

Tutte le informazioni, dati, foto, presenti in questo sito sono di proprietà della Titolare Fondazione ISMU.

Ogni riproduzione è vietata senza il consenso della titolare.

Cookies

Utilizzo dei cookie

Le seguenti informazioni sono rese all’utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell’8 maggio 2014 “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”.

Che cosa sono i cookie?

I cookie sono stringhe di testo di piccola dimensione che un sito web può inviare, durante la navigazione, al tuo dispositivo (sia esso un pc, un notebook, uno smartphone, un tablet; di norma sono conservati direttamente sul browser utilizzato per la navigazione). Lo stesso sito web che li ha trasmessi, poi può leggere e registrare i cookie che si trovano sullo stesso dispositivo per ottenere informazioni di vario tipo. Quali? Per ogni tipo di cookie c’è un ruolo ben definito.

Quanti tipi di cookie esistono?

Esistono due macro-categorie fondamentali, con caratteristiche diverse: cookie tecnici e cookie di profilazione.

I cookie tecnici sono generalmente necessari per il corretto funzionamento del sito web e per permettere la navigazione; senza di essi potresti non essere in grado di visualizzare correttamente le pagine oppure di utilizzare alcuni servizi. Per esempio, un cookie tecnico è indispensabile per mantenere l’utente collegato durante tutta la visita a un sito web, oppure per memorizzare le impostazioni della lingua, della visualizzazione, e così via. I cookie tecnici possono essere ulteriormente distinti in:

  • cookie di navigazione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate);
  • cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici solo laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.
  • cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

I cookie di profilazione sono più sofisticati! Questi cookie hanno il compito di profilare l’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso durante la sua navigazione.

I cookie possono, ancora, essere classificati come:

  • cookie di sessione, i quali vengono cancellati immediatamente alla chiusura del browser di navigazione;
  • cookie persistenti, i quali – a differenza di quelli di sessione – rimangono all’interno del browser per un determinato periodo di tempo. Sono utilizzati, ad esempio, per riconoscere il dispositivo che si collega al sito agevolando le operazioni di autenticazione per l’utente.
  • cookie di prima parte (first-part cookie) ossia cookie generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l’utente sta navigando.
  • cookie di terza parte (third-part cookie), i quali sono generati e gestiti da soggetti diversi dal gestore del sito web sul quale l’utente sta navigando (in forza, di regola, di un contratto tra il titolare del sito web e la terza parte).

Codice di condotta per la tutela dei minori

La nostra organizzazione

Fondazione ISMU è un ente di ricerca scientifica indipendente, dal 1993 è impegnata nello studio e nella comprensione dei fenomeni migratori collaborando con istituzioni, scuole, università, centri di ricerca, enti del terzo settore e organizzazioni internazionali.

I ricercatori della Fondazione operano in sette settori di competenza: statistica, legislazione, educazione, economia e lavoro, salute e welfare, famiglia e minori, religioni.

Attraverso finanziamenti nazionali e internazionali la Fondazione realizza, anche in collaborazione con altri partner, progetti che coinvolgono minori.

Principi

La Fondazione nel rispetto dei suoi valori statutari, anche nei progetti in cui sono coinvolti i minori, bambini e ragazzi, segue i principi i contenuti nella Carta delle Nazioni Unite[1] e nella Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza[2]. Nel perseguire il suo scopo sociale, ISMU contribuisce alla promozione e alla tutela dei diritti di ogni minore.

Scopo del documento

Il presente documento si applica nei confronti di tutti i dipendenti e collaboratori di Fondazione ISMU, impegnati in progetti e/o attività che prevedono il diretto coinvolgimento di minori, al fine di assicurare che tutti i bambini e i ragazzi destinatari di tali azioni siano al sicuro da qualsiasi forma di abuso.

Definizioni

Bambino/a. Per bambino/a si intende ogni essere umano di età inferiore a diciotto anni a meno che, sulla base della legge applicabile, sia da considerarsi maggiorenne prima del compimento del diciottesimo anno.

L’abuso di minore: qualsiasi azione che comporti un danno reale o potenziale per un bambino o una bambina come l’abuso fisico, la violenza psicologica, l’abuso sessuale, l’abbandono (o la negligenza), lo sfruttamento per fini commerciali o per qualsiasi altro fine.

Maltrattamento sui minori: Il maltrattamento sui minori secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è definito come: tutte le forme di maltrattamento fisico e/o emotivo, abuso sessuale, incuria o trattamento negligente nonché sfruttamento sessuale o di altro genere che provocano un danno reale o potenziale alla salute, alla sopravvivenza, allo sviluppo o alla dignità del bambino, nell’ambito di una relazione di responsabilità, fiducia o potere.

Impegni della Fondazione a tutela dell’infanzia e politiche adottate

Fondazione ISMU è molto attenta nella selezione dei soggetti con cui collabora.  In particolare, il personale coinvolto nei progetti con minori è sensibilizzato e formato sulle specifiche tematiche relative ai diritti e ai comportamenti da tenere quando si opera a contatto con bambini e adolescenti.

L’attenzione della Fondazione per i minori è così importante che la stessa si impegna a:

  • aumentare la consapevolezza delle problematiche legate all’abuso e allo sfruttamento sessuale e dei rischi per i minori a queste connessi;
  • minimizzare i rischi al fine di prevenire eventuali danni su minori, creando un ambiente in cui i diritti dei minori siano sempre tutelati e i possibili abusi prevenuti;
  • attivarsi efficacemente per segnalare alle autorità competenti eventuali casi di abuso.

Il codice di condotta

Al fine di svolgere le proprie attività nei progetti in cui sono coinvolti minori, la Fondazione richiede ai propri collaboratori e dipendenti di uniformarsi al seguente codice di condotta:

Il personale della Fondazione

Deve:

  • mantenere un elevato profilo morale e professionale;
  • riconoscere e relazionarsi con pari dignità a tutti i minori senza distinzioni di sesso, razza, lingua, religione, opinione politica, condizioni personali e sociali;
  • partecipare a un training iniziale che illustri, con chiarezza e nel dettaglio, il protocollo di protezione dei minori adottato dalla Fondazione;
  • partecipare a corsi di aggiornamento, da effettuare con periodicità regolare, sulle eventuali nuove procedure da adottare per la protezione dei minori;
  • incoraggiare la partecipazione dei minori in modo da sviluppare anche la loro capacità di autotutela;
  • essere sensibile e rispettare i codici impliciti nelle diverse culture legati alla privacy e dignità della famiglia;
  • utilizzare un abbigliamento adeguato;
  • segnalare tutti i casi di abuso, conformemente alle procedure interne e a quelle stabilite dalle legislazioni in vigore.

Non deve:

  • agire con comportamenti che siano di esempio negativo per i minori;
  • agire in modi che possano porre i minori a rischio di sfruttamento, maltrattamento o abuso;
  • tollerare comportamenti illegali o abusivi nei confronti di minori o che mettano a rischio la loro sicurezza;
  • assumere comportamenti discriminatori, umilianti, offensivi nei confronti di minori;
  • adottare comportamenti ambigui o provocatori nei confronti di minori, anche per quanto attiene la sfera sessuale;
  • avere atteggiamenti nei confronti dei minori che possano influire negativamente sul loro sviluppo armonico e socio-relazionale;
  • avere relazioni con minori che possono essere in qualche modo considerate di sfruttamento, maltrattamento o abuso;
  • usare in presenza di minori un linguaggio inappropriato, offensivo o discriminatorio;
  • utilizzare strumenti di comunicazione online personali (e-mail, chat, social network, etc.) allo scopo di sfruttamento o di molestia nei confronti di minori;
  • dare denaro o beni di altra utilità ad un minore al di fuori dei parametri e degli scopi stabiliti dalle attività progettuali o senza che il proprio responsabile ne sia a conoscenza.

ISMU si impegna a consegnare il presente Codice riguardante la tutela dei minori a tutti i collaboratori e dipendenti che operano a diretto contatto con minori/ragazzi al momento della stipula del contratto di lavoro.

I responsabili di progetto si assicurano che il personale incaricato nello stesso rispetti le norme e i principi del presente Codice e devono riferire di qualsiasi comportamento non conforme allo stesso.

Reclutamento

Al momento del reclutamento dei potenziali collaboratori, ISMU si accerta che tutti coloro che hanno rapporti con minori siano persone altamente qualificate, anche verificandone accuratamente le referenze, indicate nel curriculum vitae, relative agli incarichi precedentemente ricoperti dal candidato, negli ambiti attinenti a progetti e/o attività con minori.

Monitoraggio

ISMU si impegna a nominare una specifica figura, dotata delle necessarie competenze – il Child Protection Officer -, che provvede a vigilare sull’applicazione del protocollo di protezione da parte di tutti i collaboratori e dipendenti della fondazione, che operano a diretto contatto con minori/ragazzi e a monitorare la sua applicazione. Il Child Protection Officer provvede inoltre a implementare nel tempo le procedure previste, a fronte di nuove eventuali necessità. Il Child Protection Officer è altresì colui il quale raccoglie la segnalazione di eventuali abusi e provvede tempestivamente alla segnalazione alle autorità competenti, secondo la procedura prevista nel documento Linee Guida nei casi di maltrattamento o abusi sui minori.

Riservatezza delle informazioni e privacy

Ogni attività della Fondazione è svolta nel pieno rispetto dei principi di riservatezza e tutela dei dati e delle informazioni dei minori.

La Fondazione ha adottato le misure necessarie, adeguate ed idonee per la migliore tutela dei dati dei minori in base al Reg. 2016/679 in materia di privacy e ai destinatari del presente Codice è richiesto il pieno rispetto delle direttive impartite dalla Fondazione in materia di trattamento dei dati personali.

Le informazioni riservate di cui i destinatari del presente documento dovessero venire a conoscenza, nello svolgimento delle attività di loro competenza non dovranno essere divulgate all’esterno, né essere utilizzate per raggiungere posizioni di privilegio, ottenere benefici o per altri scopi personali.

Uso delle immagini

Come concordato dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo tutti i bambini hanno diritto al rispetto della loro privacy e della loro dignità anche in relazione alla propria immagine.

La Fondazione adotta una politica di utilizzo delle immagini dei bambini che garantisce il rispetto della loro persona e che si basa sulle seguenti regole:

  • prima di utilizzare le immagini del minore deve essere sempre richiesta l’autorizzazione dei genitori o dei tutori legali a cui deve essere spiegato anche l’utilizzo che si intende farne;
  • nel caso non si ricevesse questa autorizzazione si è tenuti a rispettare la decisione dei genitori o dei tutori legali;
  • è d’obbligo assicurarsi che ogni foto scattata a dei minori sia rispettosa della loro dignità e della loro privacy;
  • non sono accettabili immagini di bambini in pose sessualmente allusive o che possano, in ogni caso, avere un effetto negativo sulla loro dignità e privacy;
  • è vietato inserire nel web qualsiasi dato sul minore che potrebbe comprometterne la sicurezza.

Provvedimenti

In caso di trasgressione del presente Codice ISMU adotterà nei confronti del dipendente o collaboratore gli opportuni provvedimenti e, se necessario, si adopererà per segnalare la trasgressione alle autorità competenti.

***

CONSENSO E ADESIONE AL CODICE

Nome e cognome del collaboratore _______________________________________________________________________

Data___________________________________luogo_________________________________________________________________

FIRMA__________________________________________________________

 

Versione aggiornata al 13.12.2018

______________________

[1] Entrata in vigore 24 ottobre 1945, ratificata dall’Italia con  legge 17 agosto 1957, n. 848.

[2] Approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, ratificata dall’Italia con legge del 27 maggio 1991, n. 176.